Home

     21/10/2014      17:05:12
  Home
  News
  Ricette
  Rassegna Stampa
  AsUC e Media
  Consigli Casa
  Salute e Benessere
  Pollice Verde
  Libri e Svago
  EVENTI
  Annunci Vari
  English Francais
  Gli amici dell'AsUC
i casalinghi su virgilio
  E-Mail
  Meteo
  Faq
Vai alla Gallery
01/06/2012
Come coltivare le patate in un bidone della spazzatura
Tempo di crisi, di tagli alle spese ma anche di orti e allora perché non crescere da noi delle belle patate tutto l'anno...in un bidone con terriccio o segatura? Qual'è il vantaggio? semplice, massimizzerà il numero di patate che riuscirete ad ottenere, saranno facilissime da gestire oltre al fatto che non vi occuperanno molto spazio.

Altri vantaggi dicoltivare le patate in un bidone sono che sarà ancora più facile controllare l'attacco di funghi e parassiti che le attaccheranno e non in ultimo il fatto che non sarà necessaria alcuna sarchiatura, dovrete solo aggiungere di tanto in tanto della terra senza fare alcuna fatica in più!

Recuperate il vostro contenitore di circa una cinquantina di litri, foratelo sul fondo in modo da creare un drenaggio perfetto e procedete a riempirlo per 1/4 di buon terriccio e compost vegetale.

Quel che vi resta da fare è farvi regalare da amici contadini (o rivolgetevi al consorzio agrario più vicino) delle patate da seme, ma potete anche acquistarle in comuni vivai (non utilizzate le patate che comunemente acquistate al supermercato perché sono generalmente trattate con sostanze che impediscono loro di germogliare ed anche se vedete dei germogli probabilmente non si svilupperanno correttamente).

Quindi una volta trovate le vostre patate, tagliatele a metà per la larghezza e ponetele nella terra con le gemme verso l'alto (se non hanno ancora gemme ponetele alla luce per 3-4 giorni e le vedrete spuntare velocemente).

Tenete ben umido il terreno, ma evitate qualunque tipo di ristagno.

Come dicevo, quindi, ora non dovete fare altro che, a mano a mano, che la pianta cresce, aggiungere pian pianino del terriccio in modo da tener coperte le radici (ossia le patate stesse).

Dopo circa 3 mesi o non appena le piante smettono di crescere e le foglie da verde virano a giallo, potete iniziare a raccogliere le vostre fantastiche patate.

Un'alternativa alla coltura delle patate in terra è quella in segatura, esattamente nello stesso modo di cui sopra, tranne che per una piccola differenza: ponete sì sul fondo del terriccio (una decina di centimetri) ma subito dopo della segatura e continuate così aggiungendo segatura durante tutta la crescita della pianta.

Qui la facilità raddoppia in quanto per raccogliere i vostri frutti sarà sufficiente rivoltare il vostro bidone ottenendo tutte le patate in esso cresciute in un lampo e non dimenticate di conservare qualcuna delle vostre patate così da poterle ripiantare il prossimo anno!

Kia - Carmela Giambrone

Fonte: www.greenme.it

Associazione Uomini Casalinghi
55045, Pietrasanta - Lucca
Cell. +39 333 9034252
 
consigli casa
  Cittadinanzattiva: l’acqua è sempre più cara
  Vacanze con gli animali: 10 consigli per viaggiare in auto con il cane
  Feng Shui: 10 consigli per arredare la casa con consapevolezza
  Uso del frigo e degli integratori alimentari: i consigli del Ministero della Salute
  Il lavandino a tazza di caffè: ecco a voi Cup
  Come conservare al meglio frutta e verdura in estate
  Conservare bene la verdura di stagione
  Consigli biologici per il bucato
  Dormire bene: la stanza da letto
  CONSIGLI PRATICI
  Consigli domestici Stendere e Asciugare
  Alloro
  Vi piacerebbe preparare dei squisiti liquori con le vostre mani? (Prima Parte)
  Vi piacerebbe preparare dei squisiti liquori con le vostre mani? (Seconda Parte)
  Le Sostanze Chimiche
  Consigli e qualche "trucco Armadi in fiore
  Detersivi alternativi
  Seitan fatto in casa
  MARMO
  La pulizia dei tappeti
  Lavastoviglie sempre efficiente
  i mille modi per usare L'aceto
  I mille usi dell'aceto
  Ecologia domestica.
  Consigli per Prevenire incidenti casalinghi
  La nostra sicurezza in casa
  L’acqua come risorsa
  In casa c'è sempre tantissimo da fare ecco alcuni utili accorgimenti per tenere pulita e ordinata la nostra casa
  La Crema mani di nonna Caterina
  Il Gas
  Il trucco del bicarbonato
  COME CUOCERE LA PASTA
  I SEGRETI DELLA PASTA "FATTA IN CASA"
  COME SI LEGGE UN'ETICHETTA
  L'igiene della casa
  GALATEO DELL'AMBIENTE
  Il Seitan
  Il Tempeh
  Il Tofu
  Materiali e consigli utili per realizzare candele in casa
  Le stoviglie? Nei cassetti
  È tempo di stirare. Ecco tutto il necessario
  Le cipolle di Tropea
  Una casa a misura di bebè
  Carta d'identità Bicarbonato di Sodio
  Consigli per un buon bucato
  COSA LAVARE IN LAVASTOVIGLIE
  Addio per sempre le macchie
  L'ANTICA LISCIVA
  La storia del bucato dei nostri nonni
  Ad ogni macchia c'è una soluzione!
  Il Bicarbonato di sodio in cucina
  L’ ANTICA LISCIVA
  Una buona apparecchiatura quando si hanno ospiti
  ADDIO ALLE MACCHIE
  STORIA DEL BICARBONATO E RICETTE PER LA CASA
  Adottare sacchetti in plastica biodegradabile derivati dalla cellulosa di mais.
  I marchi di Qualita' Internazionali
  Simboli internazionali di ogni capo
  LA LISCIVIA E IL SAPONE 2° PARTE
  ANTICO METODO PER FARE L' ANTICA LISCIVA
  Le cucine ad energia solare
  COMPONENTI DEI DETERSIVI TRADIZIONALI
  Cera
  Candeggio
  I maglioni di lana si possono lavare in lavatrice senza problemi
  Pavimenti: ad ognuno il suo
  L'igiene in frigo
  Cucire un bottone
  Impariamo a leggere le etichette
  Eliminare la polvere in poche mosse
  Come usare la lavastoviglie
  Come decorare le pareti di casa mediante lo stencil
  Trattare e conservare i cibi in tutta sicurezza
  Come preparare un buon caffe ad arte con la moka
  Cosigli per pulire la cucina
  Pulizie Generali della Casa
  Consigli per le macchie difficili
  La Dotazione base per il fai da te