Servizi accessori nella lavorazione metalmeccanica

Tra i servizi accessori che può fornire un’officina metalmeccanica, particolare rilevanza rivestono le specifiche lavorazioni utili a perfezionare il pezzo finito. Considerato che la lavorazione metalmeccanica implica un procedimento complesso che richiede cura e precisione per l’ottenimento di macchinari perfettamente funzionanti, l’attenzione al dettaglio non è di secondaria importanza.

Nella combinazione dei vari fattori, il complemento dei servizi accessori resi da una buona officina meccanica è un valore aggiunto da tenere presente. In questo ambito, particolare rilevanza rivestono i trattamenti termici, le finiture superficiali come la cromatura e le lavorazioni di rettifica, che Officina Meccanica Bosaia offre ai suoi clienti.

Trattamenti termici

Nella costruzione dei particolari meccanici è molto utilizzato il trattamento termico, ossia il ciclo termico di elevazione delle temperature seguito da raffreddamenti per ottenere le strutture che conferiscono al metallo determinate caratteristiche meccaniche come la durezza, la resistenza alle sollecitazioni e l’alta lavorabilità.
Esistono svariati tipi di trattamenti termici ed avvengono in tre fasi principali: fase di riscaldo, permanenza e temperatura di regime e fase di raffreddamento.

Nella fase di riscaldo si riscalda in modo uniforme il particolare meccanico per non incorrere in differenza di temperature e conseguenti probabili incrinature e crepe (cosiddette “cricche”).

Nella fase di permanenza a temperatura di regime si scelgono accuratamente i tempi e le temperature in relazione alla grandezza del pezzo, al tipo di materiale e alle caratteristiche meccaniche che si vogliono ottenere.

Nella fase di raffreddamento si riporta il pezzo a temperatura ambiente secondo velocità di raffreddamento variabili in relazione alla struttura desiderata.

Cromatura

La cromatura è un rivestimento di cromo su un manufatto di metallo. A seconda della lavorazione da svolgere, normalmente si utilizzano tre diversi processi di cromatura.

Il procedimento galvanico è la cromatura tradizionale, che avviene con l’immersione del pezzo meccanico in una serie di bagni, al fine di sgrassare e pulire perfettamente prima di concludere col bagno di cromo.

La cromatura a spessore o cromatura dura si ottiene da un processo galvanico finalizzato ad ottenere rivestimenti superficiali di notevole durezza, resistenti all’usura e alla corrosione.

La cromatura flash consiste nell’applicazione di un contenuto spessore di cromo volto ad evitare operazioni di rettifica successive. Questo procedimento richiede tempi più ridotti e conseguentemente aumenta la produttività.

Lavorazioni di rettifica

Mediante l’abrasione esercitata da una mola, con le lavorazioni di rettifica si possono ottenere forme e superfici ottimali con un alto grado di finitura. È consigliabile quindi che venga eseguita su particolari in cui è necessaria una finitura superficiale elevata, come cuscinetti o profili di ingranaggi.

Esistono varie tipologie di rettifica, a seconda della macchina rettificatrice, della superficie lavorata e della direzione lungo la quale si muove la mola.

La rettifica in tondo, in virtù della posizione parallela dell’asse di rotazione della mola, si adatta alla lavorazione di componenti cilindrici o conici, sia internamente che esternamente.
La rettifica a tuffo, anch’essa realizzata mediante l’asse della mola parallelo al pezzo, prevede l’avvicinamento radiale della mola e normalmente si utilizza per superfici coniche, cilindriche o spallamenti.
Nella rettifica in piano, l’asse di rotazione della mola è perpendicolare al componente ed è indicata per le superfici piane di alta finitura.
Con la rettifica senza centri si lavora impiegando due mole in opposizione e si possono rifinire pezzi anche molto lunghi dal piccolo diametro.
La rettifica verticale comporta il movimento verticale della mola in perpendicolare al componente. Si possono così seguire profili sagomati come quelli degli ingranaggi.
La rettifica elettrolitica, a differenza delle precedenti, avviene con un bagno di soluzione elettrolitica in cui la reazione tra anodo e catodo produce la pulitura e la lucidatura anche di forme complesse.

In sostanza, i servizi accessori nella lavorazione metalmeccanica sono processi indispensabili per l’ottenimento di un prodotto rifinito e completo in ogni suo aspetto. Sia che si tratti della fabbricazione di un intero macchinario complesso, sia di singoli componenti ad uso industriale, il ricorso a questi servizi è grandemente diffuso.